FRIDA per la cultura

Raccontiamo storie di Bellezza.

Ci piace raccontare il bello in modo semplice, che possa arrivare a tutti, per fare questo usiamo molti strumenti tra cui la tecnologia per avvicinare anche nuovo pubblico ai beni culturali, con alla base l’idea che anche la cultura possa essere divertente senza banalizzarla.

Aiutiamo a rileggere luoghi e monumenti con nuovi punti di vista: guardandoli attraverso uno smartphone o facendoli raccontare da professionisti dell’intrattenimento.

Pratichiamo la leggerezza come strumento di attenzione al Bello.

Chi siamo

La cooperativa FRIDA nasce dalla convinzione che la cultura crei economia e che esista un modo di lavorare etico, rispettoso delle persone e della Bellezza.

FRIDA è il progetto nato da quattro persone che amano lavorare insieme e amano il lavoro che fanno.

FRIDA si avvale della collaborazione di numerosi professionisti con cui negli anni ha costituito una solida rete di collaboratori che permettono di realizzare al meglio i progetti che le vengono affidati.

Beatrice Cesarano

Laureata in Disegno industriale, fonde con le sue origini salentine la praticità milanese in un mix di creatività e pragmatismo.

Elena Monfalcone

Laureata in Lettere Moderne con indirizzo storico-religioso, ha frequentato un Master in Management per i Beni e le Attività Culturali specializzandosi in valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici.

Esperta di fund raising, per FRIDA si occupa della progettazione e della gestione dei progetti sia europei che nazionali.

Elena Lah

Laureata in Diritto internazionale, è giornalista, autrice e attrice teatrale.
Dal 2006 fa improvvisazione teatrale, dal 2014 la insegna anche.

Designer per passione, per FRIDA si occupa della multimedialità e cura la parte della comunicazione visuale.

L’idea e il racconto

Crediamo in una connessione con l’arte che passi attraverso strumenti di uso quotidiano e un racconto accattivante.

Per farlo usiamo la tecnologia per accompagnare idee di divulgazione che includano l’interattività e la multimedialità.

Abbiamo sviluppato competenze che ci permettono di raccontare opere artistiche, oggetti, luoghi attraverso la tecnologia della realtà aumentata.

Per realtà aumentata si intende l‘arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi. La Realtà aumentata è fruibile attraverso un’applicazione per Iphone e Android, scaricabile gratuitamente, che permette di trasformare lo smartphone o il tablet in una finestra sul virtuale, rendendo animato quanto normalmente è statico e monodimensionale.

Con la realtà aumentata è possibile inquadrare un soggetto e far partire nella pagina stessa un video o audio di spiegazione, animare in 3D oggetti, audio con la massima libertà.

Un altro strumento che utilizziamo è la realtà virtuale, che permettere di immergersi in una simulazione della realtà effettiva navigando in ambientazioni fotorealistiche in tempo reale, interagendo con gli oggetti presenti in esse.  Questo permette di ricostruire parti di un monumento, vedendo come fosse nel passato, interagendo con lo spazio reale.

Portfolio

Museo dello strumento musicale a fiato di Quarna

FRIDA è intervenuta a valorizzare il Museo sopra al lago d’Orta che presentava un allestimento interessante, ma poco chiaro senza un accompagnatore. Abbiamo riprogettato il percorso utilizzando il più possibile la buona struttura del Museo, ma arricchendolo con: – un progetto di comunicazione visiva coerente, sottolineando la divisione nelle aree degli strumenti con colori distinti, …